Rifugio Camanel di Planon

Il Rifugio Camanel di Planon č situato a sudest di Livigno, sul versante meridionale del Monte della Neve (m. 2785).
Fa parte della ski area del Mottolino e, durante la stagione sciistica, č raggiungibile (anche a piedi) con la seggiovia Teola - Pianoni Bassi.

Itinerario dal Passo d'Eira - parcheggio P11
Da Livigno con la SS 301 in direzione Foscagno arriviamo al Passo d'Eira dove lasciamo la macchina, alla sinistra, nel parcheggio P11 (m. 2210).
Attraversiamo il parcheggio verso destra. In fondo percorriamo pochi passi in salita su di una sterrata, giriamo a destra e quasi in piano raggiungiamo la statale. Alcuni segnavia indicano a sinistra con il percorso 132: Báit de Rós a ore 0.30, Tňrt, Trčla; dietro con il percorso 134: Baitél de la Paré a ore 0.30, Crap de la Paré a ore 0.50, Tröi da l'Āqua Gránda a ore 1.10; dietro verso destra con il percorso 132: Via de la Córta, Tröi da l'Āqua Gránda a ore 0.50, Livěgn.

Attraversiamo la statale e raggiungiamo la chiesetta dedicata alla Madonna della Pace.
Dietro la chiesetta ci immettiamo su di una strada asfaltata che, in leggera salita, subito effettua un tornante destrorso. Un segnale stradale indica il divieto di transito ai veicoli.
Quasi in piano lasciamo a sinistra la stazione di partenza della seggiovia a sei posti Yepi che sale al Rifugio M'Eating Point (m. 2215).
In leggera salita percorriamo una curva verso sinistra. Transitiamo sotto ai cavi dell'alta tensione.
Quasi in piano superiamo una semicurva verso destra e continuiamo con poca pendenza attorniati da prati.
Percorriamo un tornante sinistrorso (m. 2230).
Alla destra, vicino alla strada, scorre una pista per le discese dei ciclisti.
Superiamo una curva verso destra (m. 2240).

Alla sinistra la seggiovia Yupi scorre parallela alla strada.
Proseguiamo con poca pendenza (m. 2250).
Transitiamo sotto altri cavi dell'alta tensione.
Alla destra ci sono due piste "downhill - freeride" sulle quali vediamo scendere velocemente alcuni ciclisti; una delle due, con gobbe e tornanti, č sicuramente piů impegnativa dell'altra.

La strada diventa sterrata (m. 2260).
Per un tratto la seggiovia scorre, almeno in parte, sopra alla strada. Nei prati circostanti vediamo dei cannoni spara neve.
Riprendiamo a salire.
Arrivati ad una costruzione in cemento, percorriamo un tornante destrorso (m. 2290).

La strada torna ad essere asfaltata. Alla destra ci sono sempre le due piste per i bikers.
Dopo un tratto con poca pendenza, percorriamo una semicurva verso sinistra e riprendiamo a salire con il fondo sterrato (m. 2305).

Passiamo accanto ad una stanga, a strisce bianche e rosse, che troviamo alzata (m. 2315).
Percorriamo un tornante sinistrorso (m. 2325).
Dopo il tornante, davanti in alto, vediamo il Rifugio M'Eating Point. Alla destra vediamo la telecabina del Mottolino e, in basso, Livigno.

All'esterno di una semicurva verso destra troviamo la carcassa di un aereo che alcuni escursionisti utilizzano come sfondo per una foto ricordo.
Continuiamo quasi in piano. Un rivolo attraversa la strada.
In leggera salita superiamo una curva verso sinistra (m. 2340).
Presso una curva verso destra ignoriamo una sterrata che si stacca alla sinistra.
Alla destra vediamo la piů impegnativa delle due piste per i ciclisti che effettua alcuni tornanti (m. 2345).

Quasi in piano passiamo sotto ad un arco (m. 2360).
Prestando attenzione, percorriamo un'ampia curva verso destra, attraversata della pista impegnativa riservata ai ciclisti i quali hanno la precedenza e scendono velocemente.
Proseguiamo con poca pendenza.
Torniamo a salire e transitiamo sotto alla telecabina del Mottolino. In alto a sinistra ne vediamo la stazione di arrivo. Alla destra c'č la piů facile delle due piste per i ciclisti (m. 2370).

Arriviamo ad un bivio dove incrociamo due piste per i ciclisti. Lasciamo la strada che alla sinistra sale al Rifugio M'Eating Point e continuiamo diritto (m. 2385).
Poco dopo ignoriamo anche un sentiero che si stacca alla sinistra (m. 2390).

Percorriamo una curva verso destra su asfalto e continuiamo su sterrato (m. 2395).
Presso un tornante sinistrorso molto ampio, davanti, piů in basso, cominciamo a vedere il Rifugio Camanel di Planon (m. 2405).
Con poca pendenza superiamo una curva verso destra (m. 2410)
Davanti, in alto, vediamo la croce sulla vetta del Monte della Neve.
Dopo una curva verso sinistra continuiamo dapprima quasi in piano e poco dopo in leggera salita (m. 2425).

Ad un bivio i segnavia indicano, dietro con il percorso 126: Rifugio Mottolino a ore 0.10, Sómp Ēira a ore 0.40; a sinistra con il percorso 126: Mónt de la Néf a ore 1.10; diritto con il percorso 125: Camančl di Planóŋ a ore 0.20, Baitčl da la Bles a ore 1, Seggiovia Sponda a ore 1.10. Continuiamo diritto (m. 2430).
Con pochissima pendenza superiamo una semicurva verso sinistra.
Quasi in piano passiamo sotto tre cavi dell'energia elettrica.
Proseguiamo con minimi saliscendi.
Presso due semicurve sinistra-destra, alla sinistra troviamo un manufatto in cemento con due tombini.

Ad una biforcazione, prendiamo il sentiero alla destra in discesa (m. 2435).
Percorriamo due ampi tornanti destra-sinistra vicini tra loro. Alla sinistra vediamo una pista per le bici (m. 2425).
Quasi in piano transitiamo sotto i cavi della seggiovia Monte Sponda (m. 2420).
La pendenza diminuisce (m. 2400).

Passiamo accanto ad un grande cartello (m. 2385) che indica, davanti: Livigno, il Rifugio Camanel, la seggiovia Sponda, la seggiovia Valfin, la seggiovia Teola e la pista nera Giorgio Rocca; dietro la seggiovia Sponda.
In discesa superiamo due semicurve destra-sinistra (m. 2380).
Passiamo sotto ai cavi dello skilift Planon (m. 2375).
In leggera salita percorriamo un'ampia curva verso destra (m. 2370).
Continuiamo quasi in piano con una curva verso sinistra.
Alla destra, poco sotto, vediamo il rifugio.
In discesa, ad un bivio andiamo a destra.
Lasciamo a sinistra la stazione di arrivo della seggiovia che sale da Teola e un baitello di servizio alla stessa (m. 2360)
Poco dopo alla sinistra troviamo il Rifugio Camanel di Planon (m. 2350).

Tempo impiegato: ore 1.10 - Dislivello: m. 225 -85
Data escursione: agosto 2021
 
Impianti
Teola - Pianoni Bassi - seggiovia quattro posti - arrivo m. 2364 (arrivo accanto al rifugio)
Vaflin - Monte Neve - seggiovia sei posti - arrivo m. 2708 (partenza nei pressi del rifugio)
Monte Sponda - seggiovia quattro posti - arrivo m. 2569 (passa nei pressi del rifugio)
Planon - skilift - arrivo m. 2364 (partenza nei pressi del rifugio)
Per info: https://www.mottolino.com/inverno/ski-area/impianti-piste/impianti-di-risalita/

Webcam del Rifugio Camanel di Planon Google Map centrata sul Rifugio Camanel di Planon Cartina Rifugio Camanel di Planon Cartina Rifugio Camanel di Planon
ESCURSIONI PARTENDO DAL RIFUGIO:







Dati del Rifugio Camanel di Planon

Altezza:
m. 2350
Gruppo:
Alta Valtellina
Ubicazione:
Pianoni Bassi.
Versante sud del
Monte della Neve
Comune:
Livigno - SO
Carta Kompass:
96 A4
Coordinate Geo:
46°31'22.40"N
10°09'00.90"E
Gestore:
-
Telefono gestore
-
Telefono rifugio
0342 970025
Posti letto:
-
Apertura:
stagione sciistica
Pagina inserita
il: 25/08/2021
Il Rifugio Camanel di Planon Lungo la sterrata Ruderi di un aereo Percorso per le bici Transitiamo sotto alla cabinovia del Mottolino Lasciamo a sinistra la stazione di arrivo del Mottolino e proseguiamo diritto Mucche al pascolo Panorama Veduta dall´alto del Camenel di Planon e degli impianti La stazione di arrivo della seggiovia che sale da Teola Insegna del rifugio Panorama del rifugio

clicca qui per stampare questa pagina (solo testo)

Rifugio Calvi torna su Rifugio Camanin

 Valid HTML 4.01! Copyright  Valid CSS!

Pagina vista da 268 visitatori