Rifugio Roccoli Lorla

Il Rifugio Roccoli Lorla è situato poco a est dell'insellatura tra il Legnone e il Legnoncino.
E' possibile arrivare in auto fin nei pressi oppure raggiungerlo con un sentiero che consente di visitare alcune trincee risalenti alla prima guerra mondiale.

Primo itinerario: in auto fin nei pressi
Lasciamo la statale 36 a Dervio, al km. 80,7. All'uscita del tunnel andiamo a sinistra e con la provinciale 67 risaliamo la Val Varrone.
Superiamo Vestreno, Introzzo e Tremenico dove voltiamo a sinistra.
Ora la strada si restringe alquanto però è sempre asfaltata e con vari tornanti giunge fino all'insellatura tra il Legnoncino a sinistra e il Legnone a destra.
Il rifugio si trova sulla destra a pochi minuti di cammino in leggera salita.

Tempo impiegato: ore 0.10 - Dislivello: m. 10
Data escursione: agosto 2005
 
Secondo itinerario: da Artesso
Come precedentemente indicato, risaliamo la Val Varrone.
Superata Vestreno, ad un bivio, prendiamo sulla sinistra la provinciale 67 dir III (cartello indicatore per il Rifugio Bellano) con la quale raggiungiamo Sueglio.
Nel centro di Sueglio imbocchiamo sulla destra una stradina asfaltata (altro cartello indicatore per il Rifugio Bellano) che in leggera salita e con vari tornanti conduce ad Artesso.
Qui troviamo un laghetto circondato dai pini ed un'area attrezzata a picnic con tavoloni e panche.
I segnavia indicano: Artesso m. 1210; a sinistra: cannoniere a ore 0.05, Sommafiume a ore 0.15, Posallo a ore 1.30; a destra: roccolo di Artesso a ore 0.05, Rifugio Bellano a ore 0.15, trincea a ore 0.30.

Lasciata l'auto ci incamminiamo verso destra in piano contornando il laghetto.
Troviamo poi una mulattiera, chiusa da una stanga, che sale a destra. Un cartello indica il divieto di transito agli automezzi.
Prendiamo questa mulattiera. Vediamo un cartellone che parla del Roccolo di Artesso, un tempo adibito alla cattura degli uccelli e, al termine della salita, lo raggiungiamo. Una freccia rossa indica la nostra direzione di marcia.
Alla destra, dopo il roccolo, ci sono larici e betulle, mentre a sinistra un gruppo di faggi secolari precede una casa bianca.
Dopo pochi passi in leggera discesa, continuiamo con un sentiero che, in leggera salita, entra nel bosco.
Superata una curva a destra, percorriamo un breve tratto con maggiore pendenza per poi continuare in leggera salita. Alcuni spazi tra gli alberi consentono una parziale veduta sulla parte terminale del sottostante lago di Como.
Poi il sentiero piega a sinistra. Troviamo altri segnavia che indicano: Rifugio Bellano m. 1309; trincea a ore 0.15, galleria mitragliera a ore 0.30, Roccoli Lorla a ore 0.45.
Poco dopo raggiungiamo il Rifugio Bellano.

Oltre il rifugio il sentiero prosegue contornando le pendici del Monte Legnoncino lungo il versante nord; qui il sole arriva raramente e solo nella bella stagione.
Dopo un tratto in salita, continuiamo quasi in piano e raggiungiamo la prima trincea che corre parallela più in basso, dapprima lontano e poi a lato del sentiero.
Due scalette di pietra consentono di scendere ed entrare nella trincea.
Proseguendo lungo il sentiero troviamo la postazione di un cannone. Salendo poi con alcuni gradini ne troviamo un'altra.
Il sentiero diventa più ripido e per un tratto esce dal bosco. A lato c'è un parapetto in legno. Qui lo sguardo può spaziare sul sottostante lago di Como.

Più avanti troviamo una piazzola per una mitragliatrice, una croce e l'inizio della seconda trincea che scorre sotterranea (m. 1400).
Proseguiamo in piano e, dopo una staccionata, raggiungiamo l'ingresso del camminamento sotterraneo lungo una ventina di metri che, dopo i lavori di recupero effettuati nel 99, è percorribile facendo luce con una torcia.
Il sentiero prosegue, dapprima in salita e poi in piano diventando ben presto più ampio.
Troviamo dei tavoloni e panche in legno e un segnavia che indica il rifugio a 5 minuti.
Pieghiamo a destra e superiamo una fontana.
Poco più avanti un cartello indica il monte Legnone a ore 3.30. Giriamo a sinistra e, con un breve tratto in leggera salita tra gli alberi, raggiungiamo il rifugio.

Tempo impiegato: ore 0.50 - Dislivello: m. 253
Data escursione: agosto 2005

ESCURSIONI PARTENDO DAL RIFUGIO:
  • al Bivacco Silvestri (Cà de Legn) (m. 2146) in ore 2
  • e proseguendo alla vetta del Legnone (m. 2609) in ore 3
  • alla Chiesetta di S. Sfirio e alla Vetta del Legnoncino (m. 1714) in ore 1
  • alla Galleria Mitragliera in ore 0.20
  • alla trincea in ore 0.30
  • alle fortificazioni Artesso in ore 0.45






Dati del Rifugio Roccoli Lorla

Altezza:
m. 1463
Gruppo:
Valsassina
Ubicazione:
Sella del Legnone
Comune:
Introzzo - LC
Carta Kompass:
91 D2
Coordinate Geo:
46°05'46.90"N
9°22'01.40"E
Gestore:
Luigi Sceresini
Telefono gestore:
0341 933062
349 3676826
Telefono rifugio:
0341 875014
Posti letto:
60
Apertura:
1/6-30/9; d' inverno
solo nei week end
Pagina aggiornata
il: 27/10/2008
Il Rifugio Roccoli Lorla Lo spazio antistante il rifugio Trincee tra i Rifugi Bellano e Roccoli Lorla

clicca qui per stampare questa pagina (solo testo)

Bivacco Riva Girani torna su Rifugio Roccolo Ventura

 Valid HTML 4.01! Copyright  Valid CSS!

Pagina vista da 34613 visitatori