Rifugio Falck

Il Rifugio Falck sorge tra pini mughi su una spianata rocciosa da cui domina la Val Grosina orientale, circondato a est dal Sasso Maurigno (m. 3062) e a ovest dal Sasso Calosso (m. 2532).
Il rifugio non è gestito. Per prenotarlo occorre rivolgersi al Cai Tirano c/o Sig. Strambini tel.: 0342 719966, cell. 347 7815165. Periodo giugno-ottobre.
Le chiavi si possono ritirare presso il Bar Lucignolo a Tirano in Piazza Marinoni - tel. 0342 701876 - chiuso il mercoledì.

Lasciamo la statale 38 a Grosio al km. 76,4. Dopo l'uscita passiamo sotto un ponte e continuiamo diritto per trecento metri. Giriamo poi a destra (Via Milano) percorrendo la provinciale 27 con la quale raggiungiamo il paese.
Nel centro di Grosio troviamo sulla sinistra le indicazioni per Ravoledo e Fusino e prendiamo questa strada che sale con panoramici tornanti. Giunti ad un bivio andiamo a sinistra (Via Cima Piazzi).
Superiamo la frazione di San Giacomo e arriviamo a Fusino dove troviamo un altro bivio: a sinistra si va a Malghera e a destra ad Eita.
Prediamo quest'ultima direzione e successivamente vediamo più in basso a sinistra un lago digato.
Al successivo bivio, ignoriamo la strada che scende a sinistra e continuiamo con quella pianeggiante a destra.
Con un ponte superiamo il torrente Roasco e continuiamo alla sua sinistra.
La strada è sempre asfaltata ma, in buona parte, senza protezioni a valle.
Troviamo un altro bivio (m. 1500) ed andiamo ancora a destra in piano, lasciando a sinistra una strada in salita.
Superato un altro ponte cominciamo a vedere in alto, davanti a noi, il borgo di Eita.
Saliamo con alcuni tornanti e raggiungiamo un altro bivio; lasciata a sinistra la strada per i laghi di Tres continuiamo diritto e raggiungiamo le case del piccolo paese tra le quasi spicca la bianca chiesa con il caratteristico campanile staccato.
Accanto alla chiesa c'è il Rifugio Eita (m. 1703).

Lasciamo la macchina nello spazio a lato del piccolo campo di calcio e ci incamminiamo sulla sterrata davanti a noi.
Dopo pochi passi raggiungiamo un bivio nei pressi di una fontana.
I segnavia indicano a sinistra il Rifugio Falck a ore 0.50 e il passo di Verva a ore 2.10. A destra invece si scende al torrente e successivamente si possono raggiungere Cassavrolo o Redasco.

Il Rifugio Falck è già visibile, due chilometri più a nord.
Saliamo con la sterrata fin nei pressi del rifugio poi la abbandoniamo per prendere un sentiero sulla destra.
La stradina continua, supera uno splendido laghetto (vedi foto) e raggiunge il passo di Verva (m. 2301) da dove è possibile scendere in Val Viola.
Con il sentiero invece scendiamo a destra, attraversiamo il torrente e arriviamo alla meta.

Tempo impiegato: ore 0.50 - Dislivello: m. 302
Data escursione: luglio 2002

ESCURSIONI/ASCENSIONI PARTENDO DAL RIFUGIO:
  • al Passo di Verva (m. 2301) in 2 ore
  • al Sasso Maurigno (m. 3062)
  • alla Cima Piazzi (m. 3439) in 5 ore
  • al Pizzo Dosdè (m. 3280)
  • alle Cime Redasco (m. 3139)
  • e alle numerose altre vette minori circostanti






Dati del Rifugio Falck

Altezza:
m. 2005
Gruppo:
Alta Valtellina
Ubicazione:
Passo Verva
Comune:
Grosio - SO
Carta Kompass:
96 - B6
Coordinate Geo:
46°23'18.60"N
10°15'19.80"E
Gestore:
Cai Tirano
Sig. Strambini
Telefono gestore:
0342 719966
347 7815165
Telefono rifugio:
-
Posti letto:
28
Apertura:
previo ritiro chiavi
(giugno-ottobre)
Pagina aggiornata
il: 11/09/2015
Il Rifugio Falck Il Laghetto Acque Sparse, poco oltre il rifugio Il rifugio e dintorni

clicca qui per stampare questa pagina (solo testo)

Rifugio Falc torna su Rifugio Falco

 Valid HTML 4.01! Copyright  Valid CSS!

Pagina vista da 20413 visitatori