Bivacco del Murý

Il Bivacco del Murý (ex Bivacco Valle del Monte) Ŕ situato nei boschi a monte del Santuario della Madonna della Torre, a poca distanza dal sentiero 563 che sale da Sovere alla Malga Lunga.
Accanto al bivacco, sotto ad una tettoia, ci sono varie attrezzature per cucinare e per grigliare, legna e un grande tavolo con panche.
Il bivacco Ŕ gestito dagli alpini di Sovere ed Ŕ generalmente aperto solo nei giorni festivi di luglio e agosto.
Per maggiori informazioni: sovere.bergamo@ana.it

Itinerario da Sovere con il sentiero 563
Percorrendo la provinciale 42 della Valle Camonica arriviamo al km. 56.8 dove prendiamo l'uscita per Sovere (cartello Malga Lunga).
Allo stop andiamo a destra.
Giriamo a sinistra in Via Roma che percorriamo per un chilometro fino a trovare sulla sinistra l'indicazione per il Santuario della Madonna della Torre. Prendiamo questa strada che si chiama Via Gennaro Sora.
Andiamo a destra in Via Trento (il cartello Ŕ solo alla fine della via) passando accanto ad una chiesa.
Dopo Piazza della Chiesa proseguiamo diritto in Via De Gasperi, una strada stretta con la quale arriviamo in Piazza Vittorio Emanuele (poco pi¨ di uno slargo).
Seguendo le indicazioni per il santuario proseguiamo per strette stradine che consentono a malapena il passaggio di un auto.
Usciti dall'abitato, con vari tornanti saliamo verso il Santuario della Madonna della Torre.
Al penultimo tornante, con una deviazione vero destra raggiungiamo l'ampio parcheggio del santuario (m. 480).

Possiamo arrivare qui anche dalla Valle Seriana.
In tal caso con la provinciale 671 al bivio di Parre andiamo a destra verso Clusone.
Al km. 36, ad una rotonda, prendiamo a destra la provinciale 53 della Val Borlezza.
Dopo dieci chilometri ad una rotonda andiamo a destra.
Attraversiamo il Fiume Borlezza. 200 metri pi¨ avanti troviamo alla destra Via Gennaro Sora e proseguiamo come precedentemente indicato.

Lasciata la macchina nel parcheggio ci incamminiamo su di una stradina asfaltata che sale con delle protezioni in ferro alla sinistra mentre alla destra ci sono degli alberi. Alla sinistra vediamo il santuario.
Superiamo una semicurva verso sinistra.
Percorriamo un tornante destrorso all'esterno del quale, poco sotto, c'Ŕ un baitello. Entriamo nel bosco (m. 505).
Superiamo una semicurva verso sinistra (m. 525).
Poco dopo una freccia rossa segnala un sentiero che sale a sinistra. Continuiamo diritto.
Superiamo poi una semicurva verso destra.

Al successivo tornante sinistrorso ignoriamo una sterrata che si stacca verso destra (m. 555). In alto a destra, in cima ad un ripido prato, vediamo una chiesetta dal cui portico si gode una bella vista panoramica sul M. Guglielmo, sul Lago d'Iseo e su Sovere. La chiesetta Ŕ raggiungibile con un sentiero che sale alla destra.

Dopo il tornante l'asfalto termina. Continuiamo quasi in piano.
Alla destra troviamo una vecchia cappella con una vasca abbeveratoio e un affresco raffigurante una Madonna. Lý accanto parte un altro sentiero che sale alla chiesetta (m. 560).
In leggera salita percorriamo una curva verso sinistra e un ampio tornante destrorso.
Alla destra c'Ŕ un prato. Transitiamo sotto ad un cavo.

Poco pi¨ in alto alla destra c'Ŕ una cascina con bers˛ (m. 575).
Torniamo a camminare quasi in piano e rientriamo nel bosco.
Percorriamo due curve, destra-sinistra.
Subito dopo attraversiamo il letto in cemento di un ruscello che troviamo asciutto.
Alla sinistra abbiamo una rete metallica e dei gradini che scendono.
Per un tratto, sempre alla sinistra, c'Ŕ una vecchia staccionata di legno.

Poi, in leggera salita, raggiungiamo uno slargo, ultima possibilitÓ di parcheggio (circa dieci posti) per coloro che sono saliti fin qui con la loro autovettura (consigliato un mezzo 4x4). I segnavia 563 indicano diritto: Possimo a ore 0.50, Bivacco del Murý a ore 1, Malga Lunga - museo a ore 1.40, Baita Monte Alto a ore 2. C'Ŕ anche una panchina. Proseguiamo diritto in salita (m. 585).

Percorriamo una curva verso destra e una semicurva verso sinistra.
Un cartello indica "camino" con un sentiero alla destra. Un altro cartello segnala il pericolo di incendi (m. 595).
Superiamo due semicurve destra-sinistra.
Dopo pochi passi quasi in piano riprendiamo a salire (m. 605).
Vediamo una freccia blu su di una roccia.

In lievissima discesa arriviamo ad un bivio dove prendiamo il sentiero alla destra in salita, indicato da un bollo blu, da uno bianco-rosso e da un cartellino del Sentiero dei Laghi (m. 610).
Con il sentiero incassato nel terreno, saliamo alcuni gradini di legno e di pietra.

Pi¨ avanti giriamo a destra seguendo i bolli mentre dalla sinistra arriva un altro sentiero (m. 620).
Poco dopo, presso un tornante sinistrorso troviamo due П in ferro, dipinte di verde, che precludono il passaggio ai mezzi meccanici.
Il sentiero diventa abbastanza ripido. Il fondo Ŕ roccioso (m. 630).
Per un tratto il sentiero Ŕ incassato tra rocce. In salita percorriamo una curva verso sinistra e un tornante destrorso (m. 650).
Superiamo una curva verso sinistra. Vediamo una freccia blu (m. 660).
Presso una semicurva verso destra un tronco fa da gradino (m. 665). Poco dopo ne troviamo un altro.
Percorriamo una serpentina destra-sinistra (m. 670).
Dopo un breve tratto abbastanza ripido proseguiamo in salita.
Con il sentiero incassato percorriamo una curva verso sinistra (m. 680).

Continuiamo con poca pendenza e con vista della vallata alla sinistra (m. 690). Poi giriamo a destra ed entriamo in un bosco di alberelli.
Torniamo a salire. Una fila di pietre di traverso al sentiero agevola lo scolo dell'acqua (m. 700).

Ad una biforcazione troviamo un bollo rosso alla destra e uno blu alla sinistra poco pi¨ avanti (m. 715). Poco dopo il sentiero si ricompone (m. 720).
Ignoriamo un sentiero che si stacca alla sinistra e continuiamo diritto come indicato da una freccia (m. 725).
Superiamo una semicurva verso sinistra (m. 730).
La pendenza aumenta e diventa abbastanza ripida. Saliamo con delle serpentine.

Troviamo un masso nel mezzo del sentiero (m. 735).
Percorriamo un tratto incassato nel terreno circostante.
Proseguiamo con pochissima pendenza (m. 740).
Riprendiamo a salire. In questo punto il sentiero Ŕ profondamente incassato.

Proseguiamo con pochissima pendenza tra gli alberi. Alcuni tronchi collocati raso terra fanno da rinforzo alla sinistra del sentiero (m. 760).
Aggiriamo un altro masso nel mezzo del sentiero (m. 765).
Pochi passi pi¨ avanti troviamo un sentiero che si immette dalla sinistra. Continuiamo in modo abbastanza ripido (m. 770).

Saliamo un gradino di legno e, con il fondo roccioso, arriviamo ad una curva verso destra con protezioni in legno alla sinistra" (m. 780).
Passiamo tra due rocce ("Strecc di Cudegn") e proseguiamo quasi in piano. Alla sinistra abbiamo robuste protezioni di legno e due cavi.
Superiamo due semicurve sinistra-destra.
Riprendiamo a salire nel bosco circondati da alcuni massi e rocce che affiorano dal terreno.

Lasciamo a sinistra una grande roccia a picco sulla sottostante valletta (m. 800).
Continuiamo quasi in piano. Alla destra ci sono quattro tronchi segati per formare altrettanti sedili, due dei quali con lo schienale.
Superiamo una semicurva verso sinistra.

Arriviamo ad un bivio (m. 805). I segnavia indicano diritto: Possimo a ore 0.20; a destra: Bivacco del Murý a ore 0.30, Malga Lunga a ore 1, Baita Monte Alto a ore 1.20; dietro: Santuario M. della Torre a ore 0.30, Sovere a ore 0.50. Andiamo a destra in leggera salita.
Scavalchiamo un tronco, caduto e coperto dal muschio, e poco dopo altri due nati dallo stesso ceppo (m. 825).
Continuiamo in salita.
Presso un tornante destrorso saliamo un gradino di legno.
Subito dopo percorriamo un tornante sinistrorso (m. 830).
Continuiamo con una serpentina dx-sx-dx (m. 840).
Percorriamo un tornante sinistrorso (m. 850).
Troviamo un masso e superiamo altre due curve.

Ora saliamo ripidamente agevolati dalla presenza di rudimentali gradini scavati nella roccia. Alla sinistra ci sono dei paletti di ferro di colore verde che reggono un cavo che fa da protezione verso valle e da corrimano aiutando nella salita. Alla destra c'Ŕ una parete rocciosa (m. 855).
Dopo una curva verso destra (m. 875) percorriamo un tratto tra le rocce, senza il cavo di protezione. Vari intagli nella roccia consentono di appoggiare gli scarponi facilitando la salita.
Proseguiamo con un ripidissimo tratto salendo gradini di legno, nuovamente con il cavo alla sinistra (m. 885).

Terminate le "scale" la pendenza diminuisce un poco. Proseguiamo con un sentiero tra gli alberi.
Percorriamo una curva verso destra (m. 895).
Saliamo un gradino di legno e superiamo una curva verso sinistra (m. 900).
Dopo un altro gradino di legno percorriamo una semicurva verso destra (m. 905).
Continuiamo in modo abbastanza ripido (m. 915).
Saliamo due gradini. Poi la pendenza diminuisce un poco (m. 920).
Troviamo un gradino di legno, collocato di traverso al sentiero.

Alla destra, poco pi¨ in alto tra gli alberi, scorgiamo il Bivacco del Murý.
Incrociamo un altro sentiero. Su due cartelli di legno appesi agli alberi vengono indicate a sinistra la Croce del Frate e dietro: Scale - Sovere. Lasciamo il sentiero che prosegue diritto verso la Malga Lunga e prendiamo il sentiero alla destra.
Poco dopo raggiungiamo il bivacco (m. 940).

Dal parcheggio del santuario / Tempo impiegato: ore 1.20 - Dislivello m. 460
Dal secondo parcheggio / Tempo impiegato: ore 1.00 - Dislivello m. 355
Data escursione: febbraio 2023

ESCURSIONI PARTENDO DAL BIVACCO:
  • al Rifugio Museo Malga Lunga (m. 1235) in ore 0.55
  • alla Baita Monte Alto (m. 1380)
  • al Rifugio Parafulmine (m. 1535)









Dati del Bivacco del Murý

Altezza:
m. 940
Gruppo:
Val Seriana
Ubicazione:
nei boschi
sopra Sovere
Comune:
Sovere - BG
Carta Kompass:
104 CD8
Coordinate Geo:
45░49'17.70"N
9░59'59.30"E
Gestore:
Gruppo A.N.A.
di Sovere
Telefono gestore:
-
Telefono bivacco:
-
Posti letto:
-
Apertura:
generalmente solo
nei giorni festivi di
luglio e agosto
Pagina inserita
il: 25/02/2023
Il Bivacco del Murý e l'annessa tettoia Il Santuario della Madonna della Torre a Sovere Baita con bersot Il secondo parcheggio Passaggio tra due rocce "Strecc di Cudegn" Un ripido tratto Un ripido tratto Insegna del bivacco Tavolo Attrezzatura per cucinare Forno

clicca qui per stampare questa pagina (solo testo)

Rifugio Murelli torna su Rifugio Musella

 Valid HTML 4.01! Copyright  Valid CSS!

Pagina vista da 309 visitatori