Bivacco Baitel

Il Bivacco Baitel Ŕ situato sul versante SE del Monte Triomen con bella vista panoramica sulle Orobie. Accanto passa il sentiero 109 che dai Piani dell'Avaro sale a intercettare il sentiero 101.
Si tratta di un edificio in muratura che contiene: un camino con griglia e piastra (manca per˛ la legna e nei pressi non ci sono alberi), due tavolati a castello con spazio per sei persone (mancano materassi e coperte), un tavolo con relative panche, qualche stoviglia. L'acqua si pu˛ prendere dal torrente che si incontra proseguendo con il sentiero 109 per una diecina di minuti.

Con la statale 470 della Val Brembana arriviamo al bivio di Lenna (km. 39) e proseguiamo verso sinistra con la provinciale 1 in direzione del Passo San Marco.
Poco prima del km. 42 giriamo a sinistra (cartello: Averara, Santa Brigida, Cusio) e prendiamo la provinciale 8 che percorriamo interamente.
Dopo Cusio saliamo con vari tornanti fino ai Piani dell'Avaro. Occorre prestare attenzione per non mancare la colonnina erogatrice del ticket situata sulla destra, km. 1.6 prima della chiesa di Santa Maria Maddalena. L'importo di due euro va pagato in contanti tenendo presente che la macchina non dÓ resto.

Ai Piani dell'Avaro parcheggiamo nello slargo tra l'Albergo-Rifugio (m. 1704) e il sottostante laghetto.
Prendiamo una sterrata che scende a destra, all'inizio della quale i segnavia indicano con il percorso 109: Incrocio sentiero 101, Laghi di Ponteranica a ore 1.40, CÓ San Marco a ore 2.20, Rifugio Benigni a ore 2.30. Un segnale stradale vieta il transito ai veicoli.

Quasi in piano percorriamo una curva verso sinistra aggirando il laghetto. Su di un masso vediamo il segnavia 109/109A a bandierina (m. 1700).
Continuiamo con poca pendenza e cominciamo a trovare delle canaline in metallo, per lo scolo dell'acqua, di traverso alla strada.

Presso una biforcazione, un cartello di legno con tettuccio indica a sinistra l'Alpe Casera dove si vendono prodotti locali. Teniamo la destra e proseguiamo attorniati dai prati (m. 1705).
In alto alla sinistra vediamo nell'ordine: una baita accanto alla quale sventola una bandiera, dei ruderi, un'altra baita e un barech.
Percorriamo una curva verso destra (m. 1730).
Continuiamo in salita.

Un sentiero indicato: da una freccia, dal segnavia 109/109A e da un bollo bianco-rosso ricurvo si stacca alla sinistra ed entra nei prati. Lasciamo la sterrata e prendiamo questo sentiero (m. 1745).
Poco dopo, alla sinistra troviamo un masso con il segnavia 109/109A a bandierina.
Continuiamo con poca pendenza circondati dai prati e da poche pietre, qualcuna delle quali con un bollo bianco-rosso.
Proseguiamo in salita.
Ignoriamo una stradina inerbita che si stacca alla sinistra e si dirige verso l'ultima baita. Continuiamo diritto (m. 1765).
Il sentiero piega leggermente verso sinistra (m. 1775).

Alla destra si affianca un largo sentiero sterrato.
Su di una pietra vediamo il segnavia 109 a bandierina. In basso alla destra c'Ŕ una cascina (m. 1795).
Accanto a un masso con un bollo bianco-rosso, il nostro sentiero confluisce nell'altro (m. 1810).

In leggera salita arriviamo a un bivio (m. 1820). I segnavia indicano,
- a sinistra con il sentiero 109A: Incrocio sentiero 101 a ore 0.40, Passo Salmurano a ore 1.30, Rifugio Benigni a ore 2.30;
- a destra con il segnavia 109: Incrocio sentiero 101 per CÓ San Marco a ore 0.40, Laghi Ponteranica a ore 1.30.
Andiamo a destra in salita con il sentiero diviso in tre parti.
Il sentiero si ricompone accanto a un masso sul quale vediamo un bollo bianco-rosso (m. 1835).
Per un tratto camminiamo su fondo roccioso.
Riprendiamo il sentiero sterrato che nuovamente si divide, questa volta in due tracce parallele.
Lasciamo a destra una roccetta affiorante dal terreno sulla quale Ŕ stato dipinto un bollo bianco-rosso (m. 1855).

Per un attimo vediamo il tetto e la parte alta del Bivacco Baitel (m. 1860).
Torniamo poi a vederlo e piegando un poco verso sinistra ci portiamo nella sua direzione (m. 1880).
Scavalchiamo un rivolo (m. 1900).

Raggiungiamo un barech. Un'apertura tra le pietre a secco ci consente di attraversarlo.
Passiamo a valle del Baitel.
In modo abbastanza ripido percorriamo un tornante sinistrorso e continuiamo con poca pendenza (m. 1910).
Dopo una curva verso destra riprendiamo a salire e lo raggiungiamo (m. 1915).

Tempo impiegato: ore 0.45 - Dislivello m. 215 -4
Data escursione: giugno 2019

ESCURSIONI/ASCENSIONI PARTENDO DAL BIVACCO:
  • ai Laghi di Ponteranica (m. 2108-2120) in ore 0.50
  • al Rifugio Benigni (m. 2222)
  • al Rifugio CÓ S. Marco (m. 1825)
  • al Rifugio San Marco 2000 (m. 1835)
  • al Monte Avaro (m. 2088)
  • al Monte Ponteranica (m. 2370)
  • al Monte Valletto (m. 2371)
  • al Monte Triomen (m. 2251)




Dati del Bivacco Baitel

Altezza:
m. 1915
Gruppo:
Val Brembana
Ubicazione:
M. Triomen
versante sudest
Comune:
Cusio - BG
Carta Kompass:
105 C4
(non indicato)
Coordinate Geo:
46░00'53.60"N
9░35'41.10"E
Gestore:
-
Telefono gestore:
-
Telefono bivacco:
-
Posti letto:
6 su tavolato
Apertura:
sempre
Pagina inserita
il: 10/07/2019
Il Bivacco Baitel Parcheggiamo ai Piani dell┤Avaro Il laghetto dei Piani dell┤Avaro Tavolo e tavolato Camino Panorama dal bivacco Veduta dal retro del bivacco Il Lago meridionale di Ponteranica Il Lago settentrionale di Ponteranica

clicca qui per stampare questa pagina (solo testo)

Rifugio Baita N÷va torna su Bivacco Baitello dell'Amicizia

 Valid HTML 4.01! Copyright  Valid CSS!

Pagina vista da 331 visitatori