Rifugio Medelet

Il Rifugio Medelet è situato su un largo spazio erboso a cavallo tra la Val Camonica e la Val Trompia sul versante nord del Monte Guglielmo.

Con la statale 510 Sebina Orientale risaliamo il Lago di Iseo fino a Toline di Pisogne dove la lasciamo seguendo l'indicazione per la Val Palot.
Continuiamo costeggiando il lago e raggiungiamo il centro di Pisogne. Arrivati alla stazione ferroviaria giriamo a destra in Via Palini (cartello Val Palot).
Alla rotonda andiamo a sinistra e poi a destra in Via Romano (altro cartello Val Palot).
Giunti alla chiesa di S. Maria della Neve giriamo a destra in Via della Pace e continuiamo in salita fino al bivio di Dosseno.
Al bivio, accanto a una madonnina e una fontana, troviamo un grande cartello che indica diritto: Sonvico, Fraine, Val Palot e Colle S. Zeno e a destra: Pontasio, Siniga, Grignaghe e Passabocche.
Andiamo pertanto a destra. Dopo il tornante di Pontasio ignoriamo una strada a destra per S. Carlo. Superiamo la località Siniga.
Ad un bivio lasciamo a destra la strada per Grignaghe; ad un altro bivio presso la trattoria S. Michele continuiamo verso destra.
Superiamo la cascina Canai e poi attraversiamo la frazione Sommo.
Ignoriamo la stradina a sinistra per Sprigole poi, superato il Caffè del Moro, parcheggiamo la macchina in uno slargo di fronte a una bacheca con una cartina della zona (m. 1297).

Un cartello indica la Val Palot a sinistra; un altro il Rifugio Medelet a destra.
Ci incamminiamo pertanto verso quest'ultima direzione.
Ignoriamo una stradina che scende verso due aree picnic e raggiungiamo un bivio. Un segnavia indica a destra il percorso n. 201 che conduce al Monte Guglielmo in due ore. Un cartello su un albero segnala, sempre a destra, il Rifugio Medelet.
Seguendo bandierine di colore rosso bianco rosso a strisce orizzontali, con una stradina sterrata in salita ci inoltriamo in un bosco di conifere.
Lasciata a destra l'area picnic n. 4 (m. 1320), raggiungiamo un bivio e seguendo le indicazioni andiamo a sinistra.
Continuiamo alternando alcuni tratti quasi in piano ad altri in salita.
Percorriamo poi un tratto con il fondo in cemento e con delle protezioni a destra.

Più avanti raggiungiamo un cassottello utilizzato dai cacciatori e un piccolo monumento a ricordo di una persona morta in un incidente di caccia.
Ignoriamo un sentiero che ritorna verso sinistra e continuiamo diritto, in piano, passando accanto ai ruderi di un roccolo.
Ben presto torniamo a salire, questa volta in modo abbastanza ripido.
Presso un tornante (m. 1510) trascuriamo una stradina che continua diritto. Ora la salita è lieve.
Più avanti il fondo torna ad essere in cemento.
All'uscita dal bosco vediamo il rifugio davanti a noi.

Tempo impiegato: ore 0.35 - Dislivello m. 269
Data escursione: marzo 2008

ESCURSIONI/ASCENSIONI PARTENDO DAL RIFUGIO:
  • alla Punta Caravina (m. 1847)
  • al Dosso Peralta (m. 1957)
  • al Monte Guglielmo (m. 1948) in ore 2









Dati del Rifugio Medelet

Altezza:
m. 1566
Gruppo:
Valli Bresciane
Ubicazione:
Golem lato nord
Comune:
Pisogne - BS
Carta Kompass:
106 F1
Coordinate Geo:
45°46'19.30"N
10°09'30.70"E
Gestore:
Mario Brumana
Telefono gestore:
339 7424981
327 5594274
Telefono rifugio:
345 9337277
Posti letto:
6
Apertura:
luglio-agosto;
weekend giu-sett.
e festivi
Pagina aggiornata
il: 20/06/2013
Il Rifugio Medelet Un vecchio roccolo sul percorso Panorama dal rifugio

clicca qui per stampare questa pagina (solo testo)

Rifugio M'Eating Point torna su Rifugio Mello

 Valid HTML 4.01! Copyright  Valid CSS!

Pagina vista da 21240 visitatori