Valli Lariane - CO/Italia

Cartina delle Valli Lariane

Il Lago di Como, o Lario, è il terzo lago italiano per estensione. Ha una caratteristica forma a Y rovesciata data dai tre rami che fanno capo alle città di Colico a nord, Lecco a sud-est e Como a sud-ovest. E' interamente circondato da montagne i cui versanti quasi sempre scendono ripidamente fino alla sue acque e proseguono oltre arrivando a toccare una profondità di -410 metri, la massima per un lago europeo.
I monti principali che lo circondano sono:
- il Legnone che con i suoi 2609 metri è la cima più elevata e poi le Grigne tra il lago e la Valsàssina sul versante orientale.
- il Bisbino, il Crocione e il Tremezzo sul versante occidentale.
- il S. Primo, il Bolettone, il Palanzone e i Corni di Canzo nel Triangolo Lariano, vale a dire la zona sud delimitata dai due rami meridionali del lago.
Camminare lungo i sentieri è il modo più classico per ammirare i paesaggi che si snodano lungo il lago. Il trekking "via dei monti lariani" consente di percorrere in quota tra i 600 e 1200 metri, tutta la sponda occidentale del Lario, da Cernobbio a Sorico. Il percorso è lungo ben 125 chilometri e, seppur suddiviso in varie tappe, richiede una buona preparazione fisica.
Un altra bella e lunga camminata è quella che da Brunate, raggiungibile con una funicolare da Como, consente tutta una traversata fino a Bellagio passando per i vari monti del Triangolo Lariano.
All'estremità nord del lago vanta un notevole interesse naturalistico la località denominata Pian di Spagna, un'oasi di verde racchiusa fra il Lario e i fiumi Mera e Adda, ove è possibile imbattersi nei vari animali che popolano la zona, oppure fare del "birdwatching" per ammirare i molti esemplari di uccelli.
In passato quando le strade che circondavano il lago non erano molto agevoli per muoversi si ci affidava sopratutto alla navigazione: quando al mattino il Tivan soffiava dalla Valtellina verso sud, le barche partivano alla volta di Como e di Lecco, poi aspettavano il pomeriggio quando la Breva iniziava dolcemente a spirare in senso contrario riportando così le barche in alto lago. Oggi possiamo semplicemente utilizzare uno dei battelli o degli aliscafi che solcano le sue acque e compiere una bella gita. Potremo così ammirare anche le celebri ville che si affacciano sulle sue rive. Tra queste vale la pena di citare la Villa Carlotta, a Tremezzo inserita in un bel giardino di camelie e azalee ed è abbellita da sculture del Canova e dipinti di Hayez.
Abitato fin dall'epoca preistorica, il Lago di Como ha sempre avuto una grande importanza come via di comunicazione tra le regioni del Nord e la Pianura Padana. La zona fu soggetta per secoli ad invasioni e dominazioni data la posizione strategica che permetteva di raggiungere i passi del Maloja e dello Spluga.
Tra le principali città e borgate che si specchiano nelle sue acque, oltre alle già citate Como, Lecco e Colico, ricordo anche Bellagio al centro del lago e inoltre Argegno, Menaggio e Bellano.

Per vedere le immagini

Ritorna: le Foto delle Valli Lariene torna su Continua: le Foto della Val Pusteria

Valid XHTML 1.0! Copyright  Valid CSS!